parla con noi

Il dizionario dello slang

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Gli appuntamenti

<< Aprile 2014 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
212223242627
282930    

time4kids

banner L4K

instradando in campo

 

Le iniziative di Lodi4kids

Burattini e merenda in famiglia Domenica 13 aprile torna un classico del calendario di Lodi for kids. Si tratta di BURATTINI E MEREN...
A Villa Braila laboratorio di giocoleria Sabato 3 maggio chiusura all'insegna del divertimento per la stagione invernale di Lodi for kids. Sa...
Una festa di compleanno davvero originale? La proposta arriva dal Centro Ippico La Fornace, che si trova pochi in via Giussana a Zelo Buon Persico, a pochi chilometri da Milano e da Lodi. Il centro organizza feste di compleanno per bambini alla scoperta dei pony e dei cavalli. A tutti gli invitati alla festa sarà data la possibilità di provare l'emozione di una esperienza a cavallo. Ecco come si svolgerà la festa: prepariamo il cavallo/pony battesimo della sella per tutti merenda in club house (portata dal festeggiato oppure organizzata dal Centro) Per contatti e informazioni telefonare a Emanuele 329/7645926 o contattare il sito www.centroippicolafornace.

Cinque racconti per insegnare ai bambini a conoscere e rispettare gli animali che popolano i boschi del Lodigiano, nati dalla fantasia di una maestra in pensione innamorata della natura. Si intitola "Storie di animali nel Parco Adda Sud" il libro presentato ieri mattina presso le scuole primarie di corso Archinti, scritto e illustrato dalla cremonese Mariarosa Bragadini su invito dell'ente presieduto da Silverio Gori. Già nota ai lodigiani per un volume sulle erbe spontanee, l'autrice ha scelto di dedicare il nuovo libro agli uccelli che vivono nel Parco, protagonisti di cinque racconti ambientati tra i rami di una grande quercia: fringuelli, scriccioli, upupe, civette e altri uccelli tanto comuni quanto difficili da avvistare dal vero.

Si intitola Uidrò, italianizzazione del'inglese "we drow", cioè noi disegnamo, il progetto di un ciclo di esposizioni di illustrazioni che parte a Lodi. Per il primo appuntamento si propone un riflessione sul tema del Bestiario. Agli artisti viene chiesto di ri-illustrare alcuni brani tratti dal Bestiario di Aberdeen, un manoscritto miniato inglese del XII secolo. Il progetto artistico è un'occasione per riflettere sulla ricchezza dell'immaginario medievale, offrendo al contempo agli artisti la possibilità di reinventarlo giocando con il proprio linguaggio artistico. In sede espositiva si vedranno in rassegna le illustrazioni degli artisti accompagnate dallo scritto medievale. L'inaugurazione della mostra, presso il museo Ettore Archinti di viale Pavia, è prevista sabato 5 aprile alle 18. Partecipano dodici illustratori di fama.

Al via per la prima volta in Lombardia la 3° edizione di Coca-Cola Cup, il programma ludico-educativo rivolto agli studenti delle prime due classi degli Istituti Secondari di Secondo Grado, nato per promuovere tra le giovani generazioni uno stile di vita sano e attivo. Giunto alla sua 3° edizione, il programma Coca-Cola Cup - Get Active costituisce un’eccezionale occasione di esprimersi praticando, nel gioco e nello studio, i più importanti valori del calcio: inclusione sociale, integrazione di culture, sano agonismo, fair play, rispetto delle regole, disciplina. Con l’ausilio del kit didattico, i ragazzi si cimenteranno in una prova creativa di classe sull’importanza di praticare uno stile di vita sano e attivo e sui valori del calcio come strumento di integrazione ed inclusione, e in un torneo amatoriale di calcio a cinque. Le scuole selezioneranno, con partite interne, le squadre maschili e femminili che rappresenteranno il loro Istituto alla fase provinciale e in seguito a quella regionale, che saranno disputate a gironi e ad eliminazione, fino alla finalissima nazionale. L’edizione 2014 vedrà la partecipazione di 312 scuole istituti secondari lombardi, di cui 9 di Lodi, per un totale di 26.550 studenti, 840 lodigiani, con la distribuzione di 882 kit.

Girare attorno a Rocca Brivio sarà come fare un salto in Jurassic Park. O meglio, nella preistoria vera e propria: dal primo marzo e fino al 15 giugno nel bosco che circonda la struttura ci sono installazioni di dinosauri a grandezza naturale. Sono più di trenta le riproduzioni, dal tyrannosaurus rex allo spinosaurus. Giochi per bambini, punti ristoro, iniziative e attività didattiche fanno da corredo alla mostra. I giganteschi fusti dei “Dinosauri in carne e ossa”, questo il titolo dell’esposizione, provengono dagli stabilimenti produttivi dell’azienda veneta Geomodel. Contestualmente sono previsti laboratori. Il 6 e il 27 aprile, Loana Riboli ed Eloisa Scichilone, "paleoartiste" - termine che identifica la specializzazione di chi "disegna dinosauri" per lavoro - saranno presenti alla rocca con laboratori di disegno, anche in questo caso rivolti prevalentemente a un pubblico junior. Domenica 13 aprile invece tornerà alla rocca Davide Bonadonna, paleoartista affermato, replicando la performance "3 D(i)nosauri", già effettuata a marzo. Per ulteriori info: www.paleofans.com, www.grandie20.it.

L'affiliazione alla biblioteca comunale comincia davvero presto a Valera Fratta. Infatti sabato 5 aprile alle ore 16 presso il centro civico sono stati invitati i bambini nati nel 2013, ovviamente con i loro genitori. Ogni famiglia riceverà in dono il volume, creato dai componenti della biblioteca "la storia di Carletto". Le famiglie si potranno poi avvicinare alla biblioteca comunale con una visita guidata, per scoprire in particolare lo spazio dedicato ai piccoli da 0 a 6 anni con nuovi libri e nuovi arredi dove i bambini possono stare a loro agio nelle prime scoperte narrative.

Immaginare quali cambiamenti avverranno con il passaggio alla scuola superiore e dopo il diploma: è questo il tema che i ragazzi delle terze medie della provincia di Lodi, partecipanti al progetto “Georientiamoci. Una rotta per l’orientamento”, dovranno sviluppare costruendo una storia, in formato video, foto o racconto da presentare, entro il 15 aprile. Gli spunti sui quali raccontare la storia saranno, ad esempio, “la scuola superiore che paura o che avventura” o “E dopo il diploma che si fa?”, oppure “Sapete immaginare in che modo potreste contribuire positivamente alla società in cui vivrete?”.